IL TARANTO PIÚ BELLO DELLA STAGIONE CADE ANCORA IN CASA CONTRO IL BERNALDA.

 

Finisce 4-5 per il Bernalda che espugna il Palafiom non con poca fatica.
Il Bernalda arriva in riva allo Jonio con i due nuovi acquisti Moreno e Bueno. Il primo sará vero e proprio mattatore della partita dimostrando il suo valore e il suo passato in A1.
Il Taranto invece deve rinunciare al forfait del centrale Albano, costringendo Mister Reale a schierare per tutta la partita il febbricitante Chiriví.
Pronti via e il Bernalda è sopra 3-0 dopo nemmeno 3 minuti lasciando presagire un pomeriggio da incubo per il Taranto. La doppietta di Moreno intervallata dal gol di Fusco, esalta gli ospiti che sfiorano ripetutamente il 4-0.
Ma incredibilmente rinasce il Taranto che accorcia le distanze grazie ad un calcio di rigore,forse gentilmente concesso dall’arbitro e che Chiriví trasforma.
Il Taranto rinvigorito dal gol del 3-1, alza il baricentro della pressione e comincia a mettere in difficoltá il Bernalda cominciando il valzer dei gol sbagliati. Ma da un tiro di Bottiglione nasce l’autorete del 2-3 che chiude il primo tempo.
Nel secondo tempo si rivede lo stesso Taranto aggressivo della seconda parte della prima frazione. Il pareggio non arriva malgrado le tantissime occasioni create e soprattutto a causa dell’egoismo degli avanti rossoblú e della bravura del portiere lucano.
Come una doccia fredda arriva il gol del 2-4 del Bernalda ancora con Moreno che trova l’angolino con un bolide dalla distanza sugli sviluppi di un calcio d’angolo.
Il Taranto non esce dalla partita e riaccorcia ancora con Cava abilissimo a girarsi e trovare il gol.
Il Taranto preme, non sfrutta la superioritá numerica, dopo un rosso comminato ad un giocatore del Bernalda e si affida a Masiello abile in un paio di interventi che non fanno scappar via il Bernalda.
A 22 secondi dalla fine è ancora Moreno a siglare il gol del 3-5 dopo una fulminante ripartenza e che chiude la contesa.
Inutile il gol di capitan Rambaldi a 6 secondi dalla fine.
Mister Reale a fine partita:”Non credo di essere eretico se dico che avremmo meritato almeno un punto. Non posso che fare i complimenti ai miei ragazzi, nonostante i primi tre minuti da incubo. Di fronte avevamo due giocatori forti come Moreno e Bueno e forse i miei ragazzi hanno accusato un pò di paura. Paura che ho poi visto negli occhi dei nostri avversari, soprattutto nel secondo tempo. Ci prendiamo i complimenti che servono a poco ma che spero ci diano la forza di non abbatterci.
Solo noi sappiamo le tante difficoltá che affrontiamo durante la settimana e forse oggi un risultato positivo ci avrebbe ripagato.”

Precedente TARANTO C5: SABATO AL PALAFIOM ARRIVA IL BERNALDA. Successivo TARANTO C5: SABATO AL PALAFIOM CONTRO IL CASERTA.