TARANTO C5:SALVEZZA PIÚ VICINA NONOSTANTE IL KO DI SALERNO.

Un Taranto rimaneggiato esce da Salerno con una brutta sconfitta ma con la testa alta. Basti pensare alle assenze di capitan Rambaldi, Chiriví e Di Napoli per squalifica e Bottiglione per infortunio, per capire che per i ragazzi di Susco a Salerno ci sarebbe stato poco da fare. Ottima prestazione dei tanti under( classe ‘2000 e ‘2001) schierati tra le file tarantine che hanno giocato a viso aperto contro una formazione,  quella campana, imbottita di stranieri, alcuni dei quali ex giocatori di serie A.
Il Taranto dopo esser andato sotto per 1-0 pareggia subito i conti con Albano, rischia di andare in vantaggio in ripartenza ma capitola 3 volte chiudendo la priva frazione sotto per 1-4.
Nel secondo tempo il Taranto prova a reagire ma l’esperienza è evidente e la partita si chiude 7-2 con la seconda rete rossoblu siglata da Teodoro.
Dopo questa trasferta campana il primo pensiero va ai giovani giocatori tarantini capaci di aver onorato la maglia rossoblu e aver rafforzato la speranza di un futuro roseo per la società del patron Britannico.
Ora la testa è già a sabato dove al Palafiom scenderà in campo l’OrSa Aliano, squadra penultima in classifica distante solo un punto dagli Ionici. Un risultato positivo porterebbe alla quasi matematica salvezza per il Taranto in un campionato disputato da matricola.
Tutti i tifosi sono chiamati a raccolta per sostenere i ragazzi di mister Susco.
Appuntamento a Sabato 10 Marzo ore 15:00 al Palafiom.

Precedente TARANTO C5: SABATO NELLA TANA DEL FORTE SALERNO. Successivo TARANTO C5: SABATO L'OR.SA. ALIANO AL PALAFIOM.