TARANTO C5: COL MARIGLIANO ARRIVA LA TERZA SCONFITTA, MA CHE PARTITA!

Il Taranto cade di nuovo sul parquet di casa ad opera del Marigliano capolista con 9 punti. Terza sconfitta su tre partite disputate in questa Serie B, ma la squadra sembra cominciare a crescere anche se gli errori di concentrazione sono ancora troppi.
Resta l’amaro in bocca dopo un primo tempo di alto livello disputato dai rossoblú locali che hanno ceduto il passo nella ripresa, dove l’esperienza e la forza del Marigliano hanno fatto la differenza.
Il Taranto deve rinunciare allo squalificato Cianciaruso, e presenta Cava con una vistosa fasciatura alla mano a coprire 10 punti di sutura.
Parte male la partita per gli ionici, che cominciano la partita con 9 secondi di ritardo. Tanto ci mette il Marigliano a colpire la difesa rossoblú, rimasta completamente immobile dopo il fischio di inizio.
Il gol del Marigliano dopo pochi secondi sembra aprire la strada ad una goleada, ma il Taranto non si disunisce e comincia a creare occasioni su occasioni. Il portiere campano evita il peggio per i suoi e nulla può sul gol di Cava lesto a insaccare di testa da pochi passi.
Il Taranto spinto da 200 tifosi si porta in vantaggio direttamente da calcio d’angolo. Saetta di Rambaldi verso il centro dell’area che trova una sfortunata deviazione di un giocatore del Marigliano.
Sorpasso meritato per il Taranto che spreca molte occasioni per il terzo gol ma che difende con ordine il forcing del Marigliano.
Il pareggio degli ospiti arriva a 32 secondi dalla fine della prima frazione, complice una difesa sembrata molto leggera nell’occasione.
Nel secondo tempo il Taranto sembra pagare il gran primo tempo.
Inevitabile arriva il vantaggio ospite.
Sul 2-3 il Taranto reagisce e si porta subito sul 3-3 con un gran diagonale di Bottiglione su assist di Albano.
Nella parte centrale della frazione il Taranto perde luciditá e subisce l’uno-due decisivo da parte dei campani. 3-5 e partita in salita per il Taranto che comunque trova una reazione d’orgoglio trovando il gol del 4-5 con Bottiglione su tiro libero. Ancora sugli scudi il portiere ospite che blinda il risultato.
Su schema da calcio da fermo arriva il gol del 4-6 del Marigliano che chiude definitavamente la partita.
Il finale è incandescente. A 2 secondi dalla fine vengono espulsi Cava e Bottiglione per il Taranto, il primo reo di un fallo di reazione e il secondo per doppia ammonizione.
Salteranno la trasferta contro il Sandro Abate, altra squadra che punta alla vittoria del campionato.
Bellissimo l’applauso del pubblico a fine partite a dimostrazione che la squadra suda la maglia che indossa.
Mister Reale nel post gara:” la squadra sembra crescere partita dopo partita. Abbiamo affrontato una squadra fortissima che penso abbia sofferto per prendere i 3 punti oggi. Purtroppo paghiamo dei momenti di amnesia che questo campionato non ti perdona. Sará mio compito lavorare su questo aspetto, ma penso che nonostante le tre sconfitte stiamo crescendo.
Solo chi ci è vicino può capire le mille difficoltá che stiamo affrontando, tra infortuni e gente che per motivi di lavoro purtroppo deve saltare gli allenamenti e addirittura le partite. Per questo io voglio fare un grandissimo applauso ai miei ragazzi. Penso e spero, che prima o poi arriveranno i risultati, ma non bisogna disunirsi e continuare a lottare su tutti i palloni come oggi.
Infine, ringrazio il pubblico. Il loro applauso nel finale mi ha quasi commosso. Lotteremo coi denti per salvarci, è una promessa”.

Precedente TARANTO C5: AL PALAFIOM ARRIVA IL FORTE MARIGLIANO. Successivo HIGHLITHS DI NEW TARANTO C5- FUTSAL MARIGLIANO